Il progetto “Borsa Italiana & Bocconi”

L'accordo
Borsa Italiana
e Università Bocconi hanno siglato un accordo di collaborazione finalizzato a promuovere la cultura della quotazione delle PMI italiane presso le istituzioni, le imprese e il sistema finanziario del nostro Paese.

L'accordo è stato rinnovato nel 2013 per un ulteriore triennio e Denny De Angelis, Managing Director della Cattedra AIdAF-EY di Strategia delle Aziende Familiari, è stato confermato nel ruolo di coordinatore di tale iniziativa. Tale accordo si contestualizza nell'ambito del progetto Elite, lanciato da Borsa Italiana.   

Le linee di attività
Al fine di perseguire gli obiettivi dell'accordo, sono state attualmente identificate e pianificate 4 principali linee di attività:

Ricerca
Nel corso dei 3 anni di durata dell'accordo verranno realizzati congiuntamente 3 approfondimenti di carattere scientifico su tematiche inerenti l'accesso delle PMI al capitale di rischio e su argomenti affini e sinergici. In particolare, nel corso del 2010 verrà realizzato uno studio volto a quantificare il peso e la rappresentatività del mercato azionario sul sistema economico italiano e a porre in evidenza le ricadute positive che la crescita del numero delle PMI quotate potrebbe avere sul nostro sistema Paese.

Project Management
Nel triennio 2010-2013 verranno sviluppati alcuni progetti finalizzati al consolidamento dei rapporti tra il sistema universitario, i mercati finanziari, le istituzioni e il tessuto delle PMI italiane. Nel corso del 2011, ad esempio, alcuni degli studenti più meritevoli dell'Università Bocconi saranno coinvolti in un progetto che prevede la realizzazione di casi aziendali che mettano in evidenza come la scelta di quotarsi abbia agito, per alcune PMI italiane, da volano di crescita e sviluppo.

Formazione
Inoltre, nel triennio 2010-2013 è prevista la realizzazione di una serie di iniziative di carattere formativo rivolte ai vertici delle aziende in via di quotazione, con l'obiettivo di arricchire le imprese di quegli strumenti manageriali essenziali per affrontare con successo l'ingresso nel mercato azionario.

Divulgazione, Promozione e Comunicazione 
Infine, l'accordo prevede la realizzazione di una serie di attività di divulgazione, promozione e comunicazione istituzionale valutatane di volta in volta l'opportunità.