Progetto di ricerca Holding dei gruppi italiani a controllo familiare

Progetto sviluppato dalla Cattedra AIdAF-Alberto Falck di Strategia delle Aziende Familiari nell'ambito di un rapporto di collaborazione con Ernst & Young.

Le medie e grandi imprese italiane sono in larga maggioranza controllate da una famiglia o da una coalizione di famiglie e si caratterizzano per adottare una struttura di gruppo piuttosto articolata per livelli societari e numero di società. Al vertice del gruppo si posiziona solitamente una “holding di partecipazioni industriali”, cioè una società finanziaria che possiede le quote delle principali società del gruppo.

La ricerca rappresenta un primo tentativo di identificare ed analizzare i numerosi tipi di holding di partecipazioni industriali che esistono nel panorama delle medie e grandi aziende familiari italiane. L’oggetto della ricerca è innovativo perché tali holding possono assumere una grande varietà di forme e perché non esiste in letteratura un chiaro framework di riferimento sulle strutture di gruppo e sul ruolo delle “holding” nei gruppi a proprietà familiare.

Nella prima parte del lavoro vengono analizzate le caratteristiche, le strutture di controllo e le performance delle aziende familiari italiane di medie e grandi dimensioni (con fatturato superiore a 50 milioni di euro). Nella seconda parte del lavoro sono approfondite le strutture di controllo, i modelli di leadership, la composizione degli organi sociali e le performance dei gruppi familiari di maggiori dimensioni (con fatturato superiore al miliardo di euro). Infine, attraverso interviste dirette con i vertici delle holding di alcuni dei gruppi di maggiori dimensioni, si propongono delle riflessioni sulla relazione tra la holding e le società controllate.

La ricerca è stata presentata il 3 maggio 2012 in un convegno presso l’Università Bocconi, e nel corso della tavola rotonda sono stati dibattuti i risultati alla luce del crescente numero di gruppi che costituiscono una holding al fine di soddisfare esigenze di controllo e di natura strategica.

Slide dei risultati

Executive Summary

Sintesi dei risultati

Comunicato stampa

Il Sole 24 Ore - 4 maggio 2012